Archivi per la Categoria: Home

Coltivazioni Bio, allarme di Confagricoltura. La produzione del frumento bio in Sicilia potrebbe ridursi di un terzo

Coltivazioni Bio, allarme di Confagricoltura. La produzione del frumento bio in Sicilia potrebbe ridursi di un terzo

“Con le nuove disposizioni contenute nel decreto sulle produzioni bio, firmato dal ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, la produzione del frumento duro biologico in Sicilia potrebbe ridursi di un terzo”, lo afferma Salvatore Massiminorappresentante della FNP Cereali Alimentari dei Giovani di Confagricoltura ANGA.

“Il decreto ministeriale stabilisce, infatti, che la medesima specie può essere coltivata sulla stessa superficie  solo dopo l’avvicendarsi di almeno due cicli di colture principali di specie differenti”, spiega Massimino.

“Con il decreto, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 5 settembre scorso, è stata quindi apportata una sostanziale modifica che di fatto limita di molto la possibilità di eseguire la pratica del sovescio (durata minima 70 giorni) che gli agricoltori avevano iniziato ad attuare dall’entrata in vigore del precedente DM del 2009 e che consentiva – ancorché tra mille difficoltà – di coltivare grano duro con cadenza biennale”, aggiunge il rappresentante dei giovani di Confagricoltura.

A conferma della delicatezza della situazione è intervenuto il presidente di Confagricoltura Sicilia Ettore Pottino. “A ridosso delle semine e con un quadro normativo estremamente incerto bisogna adoperarsi con massima tempestività per dare la possibilità ai nostri imprenditori di fare le corrette scelte agronomiche. Non è possibile – continua Pottino – che con colture da sovescio in atto – il DM è stato pubblicato il 5 settembre – non sappiamo se la pratica adottata sia valida o meno per l’annata agraria corrente. A tal proposito stiamo preparando un’interrogazione al Ministero attraverso la Federazione Nazionale di Prodotto Agricoltura Biologica di Confagricoltura per avere precisazioni in merito”. 

La posizione assunta da Confagricoltura Sicilia e dal Rappresentante FNP Cereali Alimentari dei Giovani di Confagricoltura – ANGA è chiara, i vincoli pedoclimatici del nostro territorio rendono estremamente difficoltosa l’individuazione di coltivazioni alternative al grano duro, pertanto è necessario che venga concessa la possibilità di coltivare tale specie ad anni alterni, al fine di mantenere vitali intere comunità rurali che da essa dipendono.

Per fronteggiare la situazione il 31 ottobre scorso è stato convocato un tavolo tecnico dal Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura e Foreste della Regione Sicilia – Carmelo Frittitta – al quale hanno preso parte Confagricoltura, le altre principali sigle sindacali, l’associazione Simenza – il CREA – ACM (Centro di ricerca per l’agrumicoltura e le colture mediterranee), l’Istituto Ballatore ed i dipartimenti di Agraria delle Università di Catania e Palermo Dall’incontro è emersa la volontà unanime di presentare richiesta ufficiale al Mipaaft per la concessione di una deroga. Definiti gli aspetti salienti della richiesta, in questi i docenti dei Dipartimenti di Scienze Agrarie di Palermo e Catania – Gaetano Amato e Salvatore Luciano Cosentino – sono passati alla redazione del documento ufficiale da presentare.

Maltempo, Confagricoltura CT: “Per noi come tsunami, subito misure straordinarie”

Maltempo, Confagricoltura CT: “Per noi come tsunami, subito misure straordinarie”

ll vice premier Di Maio e il Governo si attivino per far sì che alle aziende agricole della Sicilia orientale colpite dalle piogge alluvionali, paragonabili a uno tsunami, sia riconosciuto lo stesso trattamento che hanno ricevuto le aziende agricole di Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo messe in ginocchio dal terremoto”. Lo ha chiesto il presidente di…

Olio. L’accordo tra Confagri e Deoleo per l’acquisto di Evo siciliano entra nel vivo

Olio. L’accordo tra Confagri e Deoleo per l’acquisto di Evo siciliano entra nel vivo

Il protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso giugno tra Confagricoltura e Deoleo Spa, che prevede l’acquisto da parte della multinazionale proprietaria dei marchi Sasso e Carapelli un rilevante quantitativo di extravergine da commercializzare sui mercati esteri esclusivamente come olio 100% made in Italy, entra nella sua fase operativa. Il 16 ottobre alla Camera di Commercio di Palermo si è tenuto un incontro tra…

Agrumicoltura e frodi alimentari: Selvaggi scrive al Ministro Centinaio

Agrumicoltura e frodi alimentari: Selvaggi scrive al Ministro Centinaio

I Presidenti di Confagricoltura Catania Giovanni Selvaggi, della Cia Sicilia orientale Giuseppe Di Silvestro, Confcooperative Sicilia Gaetano Mancini e Distretto produttivo Agrumi di Sicilia Federica Argentati hanno scritto una lettera al Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio,  presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e all’Assessore all’Agricoltura della Regione Siciliana Edgardo Bandiera esprimendo preoccupazione per le notizie che circolano circa la richiesta sui mercati agricoli di grandi…

Agrumi, le priorità che la filiera siciliana indica al Ministero

Agrumi, le priorità che la filiera siciliana indica al Ministero

La necessità e l’urgenza che il Mipaaf istituzionalizzi un tavolo agrumi che possa raccogliere i tanti attori della filiera e le esigenze dei vari territori italiani per la stesura del piano poliennale di settore nazionale; il riordino di tutti i dati quantitativi e qualitativi sugli agrumi italiani (produzione, commercializzazione e relativi derivati trasformati) che potranno essere attinti…

OMS, Giansanti a difesa dei prodotti Italiani : “Basta semafori nel cibo”

OMS, Giansanti a difesa dei prodotti Italiani : “Basta semafori nel cibo”

“Facciamo pieno affidamento sulle iniziative avviate dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e sull’azione della nostra rappresentanza diplomatica, per evitare ingiustificate penalizzazioni a danno del made in Italy agro-alimentare”. Lo ha detto il presidente della Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, in vista dei lavori preparatori del Forum sulle malattie non trasmissibili che si terrà presso le Nazioni Unite…

Agrumicoltura, Giansanti scrive al commissario europeo Hogan

Il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti ha scritto al Commissario europeo per l’Agricoltura e lo Sviluppo rurale Phil Hogan per richiamare la sua attenzione sulla necessità di valutare attentamente i sistemi produttivi e gli scambi commerciali dei Paesi della sponda Sud del Mediterraneo. I Paesi del Nord Africa sono forti esportatori di arance e di…

SCADENZA DOMANDA UNICA 2017

Ricordiamo a tutti i soci che la scadenza della Domanda Unica 2017 è fissata al 15 GIUGNO 2017. Vi invitiamo pertanto a prendere appuntamento con i nostri tecnici.

Agrinsieme, la lotta al caporalato non penalizzi gli imprenditori onesti

Agrinsieme, la lotta al caporalato non penalizzi gli imprenditori onesti

Fare in modo che la legge sulla lotta al caporalato non penalizzi gli imprenditori agricoli per infrazioni di lieve entità e punti a punire, anche pesantemente, solo chi sfrutta i lavoratori. Sono queste le richieste avanzate dai rappresentanti del coordinamento di Agrinsieme Catania (Cia, Confagricoltura, Confcooperative, Legacoop, Agci) e da alcuni imprenditori agricoli etnei al…

Piana di Catania, campagne a secco e agricoltori con l’acqua alla gola

Piana di Catania, campagne a secco e agricoltori con l’acqua alla gola

Le campagne della piana di Catania sono a secco, soprattutto quelle della zona di Sferro e di quota 150, a causa dei continui disservizi del Consorzio di Bonifica Catania 9 e la rabbia degli agricoltori monta e rischia di sfociare in clamorose azioni di protesta. “Qui intorno alla contrada Sferro, soprattutto in alcune zone come…